Puoi Ridere anche se non sei Felice

Lo Yoga della Risata fa una netta distinzione tra felicità e gioia. La felicità è una risposta condizionata. Dipende dalla soddisfazione di alcuni desideri della mente ed è collegata agli accadimenti nel passato e nel futuro, difficilmente ha a che fare con il presente.

Ricordi per quanto tempo sei stato felice dopo aver ottenuto quel diploma, quell’auto, quel posto di lavoro o quella nuova casa per cui avevi lavorato così duramente?

Purtroppo, il fatto è che, anche quando le condizioni sono soddisfatte, la felicità spesso vola via in fretta, sostituita da nuove condizioni, nuovi traguardi, sempre più ambiziosi.

 

Viceversa, la gioia è un impegno incondizionato a essere felici nel momento e a divertirsi nonostante i problemi della vita. La gioia è facilmente innescata da attività gioiose come ridere, danzare, cantare e giocare.

È un fenomeno puramente fisico, mentre la felicità è un concetto mentale.

Quando sei gioioso, sperimenti cambiamenti fisiologici e biochimici. La generazione di buoni sentimenti e un senso di benessere cambiano il tuo modo di guardare alla vita.

Lo Yoga della Risata implica l’imparare a essere gioiosi e puoi navigare attraverso la felicità in un modo diverso.

 

FAI FINTA FINCHÉ NON LO FAI PER DAVVERO  (Fake It Until You Make It)

Un antico adagio recita così: “Se non sei felice, comportati come se lo fossi e lo diventerai.”

C’è una grande saggezza alla base di queste parole: “recitare la felicità”. La ricerca medica mostra che, se si finge di ridere o ci si atteggia a persone felici, il corpo produce la chimica della felicità.

Secondo i principi della Programmazione Neurolinguistica (PNL) c’è ben poca differenza tra il pensare a qualcosa e realizzarla. Quindi, non importa quale sia la fonte della risata, essa induce sempre gli stessi cambiamenti fisiologici nell’organismo.

Molti attori, in tutto il mondo, hanno sperimentato l’effetto del simulare le emozioni. Spesso si sentono poco bene dopo aver interpretato un ruolo triste e depresso, il che indica chiaramente come il recitare la tristezza faccia male, mentre recitare la felicità faccia bene alla salute.

Tratto da “Lo Spirito Interiore della Risata”, Dr. Madan Kataria

 

COLTIVA LA GIOCOSITÀ TIPICA DELL’ INFANZIA

 La risata non riguarda solamente il ridere. Implica il coltivare la giocosità del bambini.

Una volta che impari a giocare, non devi per forza ridere. La risata diventa il risultato naturale del tuo bambino interiore giocoso. Se vuoi sbarazzarti della tua dipendenza dalle battute umoristiche e vuoi continuare a ridere, semplicemente diventa simile a un bambino.

“Nella fase iniziale della crescita del Club, quando scoprimmo che le barzellette non ci potevano far ridere a lungo, ci sforzammo di ridere in gruppo, ma molti trovarono quest’azione meccanica e si stancarono presto della pratica. Anche se ridere in gruppo costituisce sicuramente uno stimolo, un comportamento infantile da parte di un adulto aiuta a superare le inibizioni. Perciò, incorporiamo le nostre azioni fanciullesche nell’attività del Club, emettiamo suoni buffi, percuotiamo le nostre guance dopo averle gonfiate, ridiamo come bambini e parliamo in Gibberish. Ricordiamo ai nostri partecipanti l’importanza di essere come bambini.”

Dr. Madan Kataria, Fondatore del Laughter Yoga

 

 

 

‘‘Ogni bambino nasce con molto potenziale creativo per ridere, divertirsi, giocare, essere felice e amare. Ogni limitazione a qualunque di queste azioni ha un effetto avverso sulla crescita del bambino e sul suo sviluppo. Chiunque cresca con il bambino interiore troverà salute, armonia e felicità. Perciò, invece di crescere escludendo il bambino che c’è in noi, dovremmo piuttosto crescere insieme a lui.’’

Robert Holden

 

Da adulti, in pochissimi riusciamo a mantenere la capacità di stupirci che hanno i bambini. Sono stati scritte molte poesie sul desiderio di ritornare alla propria fanciullezza, ma non è sufficiente.

Occorre intraprendere qualche azione aggiuntiva.

Non si può imparare a nuotare senza entrare in acqua, si può ritornare simili ai bambini solo se ci si comporta come loro.

Per un breve intervallo di tempo, quotidianamente, i partecipanti di un Club della Risata cercano di rivisitare la propria infanzia e di portare questo spirito libero nella vita di ogni giorno.

E da quello spazio invitare sempre più GIOIA nella propria Vita.

 

Fonte www.LaughterYoga.org

 

Più informazioni su cos’è e cosa si fa al Club della Risata le puoi trovare cliccando qui.

 

Esistono oltre 300 Club della Risata in Italia!

Trova il più vicino a casa tua qui.

 

Ti auguro di risvegliare la Gioia che Tu Sei.

 

Rispondi