Chi segue il cammino della Verità non inciampa

“ Chi segue il cammino della Verità non inciampa”

Questa citazione del Mahatma Gandhi mi ha colpita fin da subito. E da subito è stato palese che non si riferisce ad una verità assoluta, bensì alla Tua Verità interiore, quella del Tuo cuore.

Da quando ho intrapreso il mio cammino di ricerca dal Vero, tutto quello che ho incontrato mi ha permesso di crescere e di riscoprire potenzialità e talenti dentro di me che ho scelto poi di esprimere e vivere nella mia quotidianità.

Lo ammetto, non è stato facile: a tratti il cammino si è fatto davvero aspro e tortuoso, sono arrivata anche a rinnegare tutto e rimpiangere la “beata ignoranza”. Tuttavia, la ricompensa per essermi permessa di spogliarmi di maschere, di ruoli e di finzioni, di vedere faccia a faccia alcuni aspetti bui di me, riconoscerli e amarli, è stata una profonda liberazione!

Sono ben consapevole che non è finita qui, ciò nonostante ritengo necessario riconoscere i passi fatti:  questo è parte integrante del percorso di crescita interiore 🙂

E come dice il Mahatma “ Chi segue il cammino della Verità (la propria) non inciampa” , cioè non sbaglia, non può sbagliare perché quando sei nell’ atto della scoperta, la scoperta di Te Stesso, l’errore non esiste.

Questa consapevolezza ti rende libero di sperimentarti nel gioco della vita con leggerezza, coraggio e forza interiore.

 

La scoperta è l’esatto contrario dell’errore.
Se tu scopri, non puoi sbagliare.
Si comincia a sbagliare non appena si smette di scoprire.

Igor Sibaldi – il Tuo Aldilà personale

 

Questa chiarezza – insieme ad altri preziosi suggerimenti – mi è arrivata con una maggior incisività dopo aver partecipato al Labirinto Sonoro – l’InCanto unico  della Vita!

 

INCONTRARE IL  MAESTRO

Ormai lo sappiamo: il Maestro non è fuori ma dentro ognuno di noi. Un conto però è leggerlo, tutt’altro è farne esperienza.

Perché è da quella esperienza che ti arriva il coraggio, la sicurezza e la forza interiore per autoriconoscerti e autoaffermarti, svincolandoti da quelle frustranti dipendenze esteriori che servono solo ad elemosinare un po’ di Amore. Quell’ Amore di cui ognuno di noi ha fame, ma che solo tu puoi donarti, riconoscendoti Amore.

L’esperienza del Labirinto Sonoro mi ha permesso di riscoprire con semplicità la connessione con il Maestro Interiore e di ricevere 3 chiavi, 3 importanti energie utili per il proseguo del mio cammino: Gioia, Gioco e Determinazione. Non entro nel merito del vissuto perché ritengo che ogni esperienza sia unica e preziosa: la magia di questa esperienza la potrai vivere tu stesso sperimentandola in prima persona.

Di fatto, percorrendo il Labirinto di Chartres, appositamente realizzato su tessuto, e accompagnata in questo percorso esperienziale da Anna Chiara Farneti e Alessandro Benetti, è stata per me un’esperienza unica, profonda e toccante.

 

IL SANTUARIO INTERIORE

chi segue il cammino della verità non inciampaEra il 2011 quando sentii Anna Chiara cantare per la prima volta: percepii subito un profondo senso di connessione con il mio Cuore.. come mai prima di allora!

Avvertii una tale Bellezza emergere da dentro che non potei trattenere l’emozione: avevo trovato casa e una profonda pace si stava diffondendo in ogni parte del mio corpo. Al contempo sentivo la mia energia espandersi: qualcosa dentro di me stava prendendo vita in modo inaspettato.
Fu il primo profondo contatto con ciò che di più vero esiste in ognuno di noi: il Sentire del Cuore.
E dall’ora, ogni qualvolta la sento cantare, mi lascio avvolgere da quelle note celestiali che nutrono profondamente la mia Anima.

Il suo canto durante il sacro percorso del Labirinto è un forte sostegno. Anna Chiara ha la capacità di “cantare la tua energia”, di captare dove ci sono dei blocchi e,  sempre attraverso la potente vibrazione del suono, di innescare un processo di trasformazione interiore potente, ma nel contempo delicato e costante.

Se poi a questa esperienza uniamo l’Amore e la Gioia di cui Alessandro è portatore –  un’ Anima splendida,  la cui sola presenza trasmettendo un amorevole senso di protezione –  e coroniamo il tutto con la sacralità del Labirinto di Chartres, ecco che accedere al proprio “santuario interiore” risulta essere un’esperienza unica di trasformazione e profonda comunione e connessione con il divino che è in ognuno di noi , che E’ noi.

Fin da subito è stata per me percepibile la sacralità di questo percorso iniziatico.

 

IL CAMMINO DELLA VERITÀ

Prendo a prestito le parole con cui Anna Chiara e Alessandro descrivono il Labirinto Sonoro per farti comprendere la sacralità di questa esperienza.

 

Il labirinto è il Tuo cammino della verità, lo percorri passo dopo passo lungo l’unica Via che porta al centro ad ogni passo sensazioni, emozioni, percezioni regalano tesori di consapevolezza.
Il labirinto è il Tuo cammino della verità, in esso è racchiusa la sacralità dell’esistenza, è il Tuo percorso interiore attraverso il quale lo spirito si può evolvere ed innalzare ad un livello superiore.

Il labirinto porta con sé il cammino apparentemente tortuoso che si avvicina ed allontana dal centro, in un momento sembra facile e subito dopo ti mostra le difficoltà, ti porta tanto vicino quanto lontano e Tu, con presente semplicità, prosegui nel percorrere l’unica Via che ti porta a viaggiare lontano nell’Universo per andare vicino alla Tua Stella

lì Ti illumini del tesoro che oggi puoi cogliere e – con una nuova consapevolezza – da lì devi saper tornare indietro, nel mondo, da dove sei partito e dove ciò che hai imparato diventa utile a Te e a Tutti.
Camminare meditando nel sentiero sacro del labirinto, nel cui cerchio di energia ri-trovi la totalità del Tuo essere, è la Via per la Tua verità.

Il Suono crea la Via, la Verità e la Vita. La Voce del Cuore ti accompagnerà nel Tuo cammino della verità mentre percorrerai il labirinto di Chartres.
Un percorso profondo e sottile, intenso e trasformante, lieve e audace sostenuto da tanta gioia, gratitudine e amore.
Un cammino che ti porterà alla Bellezza di ciò che veramente sei.

 

Ti invito a sperimentarlo, a sperimentarti e, nello spazio sacro del tuo cuore, re-incontrarti.
Se ti senti risuonare con questo messaggio, allora il tuo momento è arrivato.

È giunta l’ora di tornare “a casa”.

Per vivere l’esperienza energetica e trasformante del Labirinto Sonoro – L’InCanto unico della Vita!  contatta Anna Chiara e Alessandro qui www.labirintosonoro.com

Il prossimo incontro a Verona sarà domenica 30 ottobre 2016. L’evento è a numero chiuso e i posti stanno già andando a ruba.

Per prenotare la tua esperienza scrivi a info@labirintosonoro.com

Gioiosa Vita,

Luisa

Rispondi